Massaggio sportivo decontratturante: prima e dopo lo sport!

L’importanza del massaggio sportivo decontratturante

Se praticate molto sport, non dovreste sottovalutare l’importanza del massaggio sportivo decontratturante! Da effettuare sia prima sia dopo aver praticato l’attività sportiva, questo tipo di massaggio serve a far recuperare elasticità muscolare e articolare. Tra gli obiettivi di tale trattamento, l’accelerazione dello smaltimento della fatica e la riduzione della tensione muscolare.

Dopo l’attività sportiva

Chi pratica sport sa bene che, dopo l’attività, può manifestarsi un certo indolenzimento muscolare: il massaggio sportivo va ad agire proprio in questo senso, contrastando la comparsa di tale problema e permettendo allo sportivo di tornare ad una situazione di benessere. Dopo aver praticato l’attività sportiva, infatti, il massaggio viene eseguito per eliminare l’acido lattico e sciogliere le contratture muscolari.

Prima dell’attività sportiva

Praticare tale tipo di massaggio è quindi particolarmente importante dopo l’attività sportiva, ma è altrettanto importante praticarlo prima: per gli sportivi è infatti necessario preparare il proprio corpo all’attività, per migliorare le proprie performance e scongiurare il pericolo di infortuni. Il massaggio sportivo, infatti, svolto prima dell’attività sportiva, mantiene le articolazioni ben lubrificate e i tendini elastici, per ridurre al minimo il rischio di infortuni, ma va ad agire anche sull’aumento del flusso ematico, e quindi del trofismo; in questo senso serve anche per migliorare la prestazione dell’atleta. Attenzione però: il massaggio sportivo non può sostituire gli esercizi di riscaldamento; deve piuttosto affiancarsi ad essi.

A ciascuno il suo!

Per quanto riguarda lo svolgimento del trattamento, le modalità e le tempistiche dipendono da vari fattori, quali il tipo di disciplina e le esigenze specifiche dell’individuo. In certi casi, infatti, è necessario praticare un massaggio completo, mentre in altri casi è consigliabile focalizzarsi sulle aree che hanno subito il maggior carico di stress.
Anche se questo tipo di massaggio è concepito per chi pratica sport, può essere molto utile anche nel caso in cui si siano fatti degli sforzi occasionali da cui siano derivate contratture localizzate o modifiche posturali.

Condividi il benessereShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on Pinterest

Scritto da

Rebecca Beghetto

Rebecca opera come professionista da 13 anni nel campo dell’estetica, del massaggio e delle discipine olistiche indirizzate al benessere.


Nessun commento ancora.

Commenta

Commento